I 4 PILASTRI del Metodo Hidrogen-UP®

Pilastro 1: QUANDO

Questo pilastro riguarda i momenti della giornata in cui è più opportuno assumere l’acqua arricchita di idrogeno e gli ottimizzatori funzionali H3.0 al fine di coprire il proprio fabbisogno idrico e raggiungere gli obiettivi del programma definito insieme. 

I ritmi biologici sono una componente essenziale dell’omeostasi: tutto è ritmico. I ritmi circadiani (ca 24h) sono guidati da un orologio interno situato nell’ipotalamo. L’intero corpo è una casa con orologi in ogni stanza e in ogni angolo, che in un modo o nell’altro funzionano in modo organizzato. I tempi di tutti questi vari “oscillatori periferici” influenzano profondamente l’attività metabolica, la proliferazione delle cellule immunitarie e numerose altre funzioni vitali. 

Pilastro 2: QUANTO

Questo pilastro riguarda specificamente il quantitativo di acqua che il soggetto dovrà assumere al fine di coprire il proprio fabbisogno idrico. 

Il nostro corpo contiene circa 5 litri di sangue. I nostri due reni filtrano circa 180 litri di volume di sangue al giorno (125 ml / minuto) ed eseguono questa filtrazione da 50 a 60 volte al giorno. 

Nonostante ciò, eliminiamo solo da 1,2 a 2 litri di urina al giorno

I nostri reni hanno straordinarie capacità di filtrazione e concentrazione. 

Eppure, ancora oggi nell’era della medicina di precisione persiste l’onnipresente consiglio dato a tutti indifferentemente (e non corretto) di “bere almeno otto bicchieri d’acqua al dì”. 

A dirla tutta non vi sono neanche sufficienti prove scientifiche a supporto di questa generica indicazione. 

Pilastro 3: COME

Questo pilastro riguarda l’analisi bioimpedenziometrica per la valutazione della composizione corporea, ivi compreso il patrimonio idrico personale.

Il COME del metodo Hidrogen-UP® si basa su metodi di analisi della composizione corporea basati sulle tecnologie più moderne ed avanzate. Il nostro COME non ha bisogno di usare equazioni empiriche per calcolare i risultati della composizione corporea di una persona, poiché gli analizzatori in uso nei centri Hidrata3 misurano l’intero corpo suddividendolo in 5 cilindri e determinando, esclusivamente e con precisione, i valori di impedenza rilevati in ciascuno dei cinque segmenti del corpo in rapporto alla statura del soggetto. Lo stesso principio viene usato per tutte le misurazioni della composizione corporea, sia essa massa muscolare, massa grassa, ecc.

Pilastro 4: COSA

Questo pilastro riguarda specificamente l’uso degli ottimizzatori e amplificatori dell’idratazione Hidrata3 e la loro distribuzione durante le ore di idratazione mediante acqua arricchita di idrogeno molecolare.

Lo stato di idratazione cellulare è dinamico e cambia in pochi minuti. 

L’organismo gestisce un metodo semplice ma sofisticato per l’adattamento della funzione cellulare alle sfide ambientali. 

Prove recenti suggeriscono che lo stato di idratazione cellulare è un determinante importante della funzione cellulare e che gli ormoni, lo stress ossidativo e i nutrienti esercitano i loro effetti sul metabolismo e sull’espressione genica in parte mediante una modifica del volume cellulare. 

Gli elettroliti aiutano a mantenere l’equilibrio dei fluidi perché attirano acqua verso di loro. Attraverso l’osmosi, l’acqua attraversa le membrane cellulari per rendere la concentrazione di particelle disciolte uguale su entrambi i lati. 

Nel contempo se l’acqua trasporta preziosi microelementi riceve un pass per l’ingresso preferenziale nelle cellule. 

Integratori "Equilibrio & Performance"

Ordine H3 Mental Plus

Ordine H3 0 Stress

IDRO-GEN H3.0. MicroMolecole Detox

Ordine IDRO-GEN H3.0. MicroMolecole Detox

Ottimizzatori dell'Idratazione ON-THE-GO

Ordine Ottimizzatori dell'Idratazione

Quantità:

Smartwatch + App H3

Ordine Smartwatch