virus e viaggi in aereo
▶︎ Benessere & Lifestyle H3.0

COVID-19, batteri, virus e viaggi in aereo: c’è sicurezza?

È pericoloso spostarsi? C’è una connessione tra virus e viaggi in aereo? Sono questi i dubbi che assalgono chi ha intenzione di riprendere a viaggiare nella fase post-Covid 19. Tuttavia la paura del contagio da Nuovo Coronavirus ha dato di nuovo importanza l’igienizzazione dei trasporti. Principali veicoli di infezioni e germi.

Infatti, il problema non è solo il SARS-CoV-2 ma anche altri agenti tossici per l’organismo che trovano nelle cabine aeree il luogo perfetto per diffondersi.

D’altro canto, si tratta di un ambiente chiuso e frequentato da un gran numero di persone. Cosa fare quindi? Come sapere quanto sono puliti gli aerei? Come comportarsi con batteri, virus e viaggi in aereo? Facciamo chiarezza sull’argomento.

Quali sono i batteri più diffusi in aereo?

Batteri e viaggi in aereo, un’associazione che non puoi ignorare se vuoi tutelare la tua salute. Quali sono i batteri più diffusi mentre sei in volo. A fare chiarezza lo studio pubblicato dall’American Society for Microbiology e ripreso da ScienceDaily.

Kiril Vaglenov e la sua equipe dell’Università di Auburn hanno creato in laboratorio gli interni di un aeromobile per poi infettare volontariamente le superfici. Risultato?

La ricerca ha svelato che lo Staphylococcus aureus è tra i batteri più resistenti. Può sopravvivere anche 168 ore nella tasca di uno schienale e provoca diverse infezioni.

Ma non solo, questo agente patogeno è tra le cause di sepsi, polmonite e ed endocardite. Tra i batteri più diffusi in aereo c’è anche L’Escherichia coli che può sopravvivere 96 ore sul bracciolo del sedile e sui seggiolini in pelle.

Per approfondire: cosa portare in viaggio per curare l’igiene personale

Coronavirus e viaggi in aereo: cosa fare

Oltre ai batteri più comuni, bisogna proteggersi dalla trasmissione del COVID-19. Non puoi più evitare di fare viaggi in aereo con il Coronavirus, soprattutto se è indispensabile spostarsi per lavoro. Come proteggersi dal SARS-CoV-2 in volo?

Conviene scegliere più scali. Il motivo è chiaro: ci sono meno possibilità di trovarsi seduti vicino ad altri passeggeri sia al lato destro del proprio sedile che al sinistro.

In questo modo resti meno ore esposto a una persona potenzialmente positiva visto che il distanziamento in aereo è stato abolito da molte compagnie. Inoltre, voli brevi evitano di dover andare per forza alla toilette, altra fonte di contagio.

Batteri e viaggi in aereo, sedile vicino al finestrino è più sicuro

Il posto più sicuro è al finestrino, ancora meglio se accanto a te c’è un familiare. In più, il sedile con vista ti offre una distanza maggiore dal corridoio dove le persone circolano.

Precauzioni per chi viaggia in aereo

C’è ancora qualcos’altro da dire su come viaggiare in aereo ai tempi del Coronavirus. Verifica i dispositivi di sicurezza che utilizza la compagnia. Ad esempio, informati con quali disinfettanti vengono sanificati i velivoli tra un volo è l’altro.

Il prodotto più diffuso è lo spray elettrostatico: emette particelle con carica elettrica che si legano alle superfici e si insinuano negli angoli più difficili. Controlla anche se l’aereo ha i filtri HEPA, capaci di filtrare il virus durante il riciclo dell’aria.

È necessario lavarsi bene le mani e avere un gel disinfettante. Poi evita di toccarti bocca, naso, occhi e indossa la mascherina filtrante. Le regole cambiano in base all’aeroporto ma, di solito, questo dispositivo deve essere potato dal check in in poi.

Di norma va indossato per tutta la durata del viaggio. Alcune compagnie chiedono di sostituire le mascherine con una nuova ogni 3-4 ore. In ogni caso, prima di prenotare il biglietto dai un’occhiata ai protocolli anti-Covid per partire preparato.

Oltre all’igiene corretta delle mani, al gel disinfettante e alla mascherina munisciti di salviette antibatteriche per igienizzare i punti di contatto. Quali sono? Scopriamolo.

Dove si annidano i batteri in aereo?

Virus e viaggi in aereo: dove si concentrano gli agenti patogeni come il Nuovo Coronavirus? Sono ricettacolo di presenze dannose per la salute.

Quindi quali precauzioni per viaggiare in aereo? Il primo step è passare le salviette antibatteriche sul sedile, tavolino richiudibile, schermo e cintura di sicurezza.

sanomed

Il sedile è imbottito? Meglio non igienizzare perché lasciarlo bagnato incrementa le probabilità di diffusione di germi. In alternativa, sfrutta un fazzoletto asciutto.

Presta particolare attenzione alle aree metalliche – maniglie del bagno, pulsante dello scarico e rubinetti – su queste superfici i germi si trasmettono più facilmente.

Disinfetta oggetti personali che sono stati toccati da altre persone come il passaporto. E non dimenticare di pulire il tuo cellulare per combattere virus e viaggi in aereo.

Durante i viaggi lunghi assicurati che cuscini e coperte siano sigillati. E se ti togli le scarpe chiudile in una busta di plastica poi indossa calzini e ciabattine di plastica.

Compagnie aeree con cabine più pulite

Ti ho indicato i posti più sporchi di un aereo dove si annidano batteri, germi e virus. Sicuramente per scongiurare infezioni devi mettere in atto tutte le precauzioni indispensabili e appena accennate. Ma ci sono alcune compagnie aeree più pulite.

La classifica è stata stilata da Skytrax in base ai giudizi indipendenti e ha premiato 30 realtà virtuose che si sono distinte per la pulizia a bordo lo scorso anno. Se vuoi saperne di più dai uno sguardo alla pagina World’s Best Airline Cabin Cleanliness 2019.

Ti lascio la lista delle prime 10 compagnie e ti dico subito che il podio non è stato conquistato dagli americani ed europei. È l’Asia a dominare la graduatoria:

  1. EVA Air
  2. Japan Airlines
  3. ANA All Nippon Airways
  4. Singapore Airlines
  5. Asiana Airlines
  6. Hainan Airlines
  7. Swiss International Air Lines
  8. Cathay Pacific Airways
  9. Qatar Airways
  10. Lufthansa

Bere acqua contro disidratazione e batteri

I batteri e viaggi in aereo è un’associazione che fa paura ma può essere combattuta con dispositivi di protezione e buon senso. Ci sono altre soluzioni per abbassare il rischio di contagio in volo? Sicuramente bere acqua (è sempre sigillata?) può aiutare.

Batteri e viaggi in aereo, bere acqua contro la disidratazione

L’aria all’interno di un aereo è asciutta, con un tasso di umidità spesso al 10% o addirittura inferiore. Perché bere acqua in aereo? La bassa umidità secca la pelle e germi prosperano facilmente. Quanto bere in volo? Basta un bicchiere d’acqua ogni ora.

Leggi anche: come sanificare i condizionatori di casa

Batteri e viaggi in aereo: la tua esperienza

Batteri e viaggi in aereo non è una combinazione che deve frenare la tua voglia di viaggiare. Bisogna fare più attenzione e sapere quali sono le precauzioni da prendere. Tu come ti sei comportato, hai vissuto quest’esperienza? Sai già come viaggiare in aereo ai tempi del Coronavirus? Come combatti germi e batteri in aeroplano?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Integratori "Equilibrio & Performance"

Ordine H3 Mental Plus

Ordine H3 0 Stress

HIDRO-GEN H3.0: Acqua Pura e Attiva. Sempre.

Ordine IDRO-GEN H3.0. MicroMolecole Detox

Ottimizzatori dell'Idratazione ON-THE-GO

Ordine Ottimizzatori dell'Idratazione

Quantità:

SANO3MED. GENERATORE DI OZONO

Richiedi SANO3MED. GENERATORE DI OZONO PURO