#ApiccoliSORSI: la ricerca del benessere e dell'equilibrio quotidiano
AREA 1: Benessere e Lifestyle H3.0

#ApiccoliSORSI: la ricerca del benessere e dell’equilibrio quotidiano

Non potrei trovare frase migliore per descrivere la ricerca del benessere dell’H3.0 Project. Fin dall’inizio, da quando il 6 agosto 2017 – giorno del mio compleanno – decisi che qualcosa nella mia vita doveva cambiare, mi dissi:

“Questa volta prenderò le cose con calma. Non fisserò delle scadenze assurde solo per rispettare la terribile logica del tempo. Non farò tutto subito ma lascerò che le idee e le emozioni scorrano lente e costruiscano un qualcosa che possa sì durare nel tempo ma anche sempre esser facilmente modificato e ottimizzato sulla base delle esigenze di chi sposerà innanzitutto la filosofia e i valori che voglio trasmettere con questo nuovo ed entusiasmante progetto”.

Sto rispettando pienamente i presupposti di partenza: uno sviluppo #ApiccoliSORSI e studiato nei minimi dettagli, la ricerca attenta di fonti scientifiche e tanto parlare con migliaia di persone, le più diverse, per capire le loro esigenze, il loro stile di vita, le loro ansie e preoccupazioni, il loro modo di iniziare e concludere le giornate.

Test, analisi, cambi di direzione

Ma anche fallimenti, momenti di sconforto, gioie: tutti vissuti #ApiccoliSORSI. Il tutto cercando di legare e intrecciare i due valori fondamentali che avevano accompagnato tutta la mia vita e che volevo trasmettere al mio piccolo Lele: il rispetto e l’acqua.

È piccolo, ha 8 anni, e il modo migliore per educarlo alla comprensione del termine rispetto (così come per ogni altra cosa, secondo me) deve esser #ApiccoliSORSI: esempi pratici, semplici ma molto concreti, trasmessi con quel sorriso che però nasconde amore misto a “mi raccomando, ci conto”. Ho trasmesso rispetto per:

  • Sé stesso e per la sua vita essendo unica.
  • L’ambiente (mai gettare nulla, tutto in tasca).
  • Gli animali (sgrida i suoi 2 golden retriever, che adora, quando cacciano le lucertole).
  • L’acqua, primaria fonte di vita, di cui il suo corpicino è composto almeno all’80%.

E lui che non capisce come cavolo sia possibile, sentendo solo poca saliva in bocca e il sudore durante le sue svariate attività sportive. Ed è anche questo, l’acqua, il secondo valore: la sua importanza è spesso sconosciuta. Pensiamo a mangiare bene e in modo equilibrato, ma il saper bere – e bere bene soprattutto – è ancora più importante per le nostre cellule. E per il benessere del nostro corpo e della nostra mente.

Da leggere: i vantaggi per chi beve acqua e limone

 

Cosa significa idratarsi bene per te

Se ti dicono che devi mangiare in modo corretto, avere una guida e per l’educazione alimentare vai dal nutrizionista, dietologo, dietista o altra figura. Ma se ti dicono di bere in modo corretto dove vai? Dietro questo concetto c’è un mondo infinito.

Noi, nei nostri centri Hidrata3 specializzati e all’avanguardia che apriremo capillarmente in tutta Italia, siamo i primi e migliori esperti del settore acqua e idratazione come fattori e principi base per il nostro equilibrio fisico e mentale.

hunza3
Abbiamo creato qualcosa di speciale.

Il progetto H3.0 è nato al contrario ma l’ho voluto io così. Mi rendo conto, giorno dopo giorno, che giusto così. A differenza delle altre aziende e della business logic che chiede di pensare a un prodotto commerciale per poi costruire attorno tutto il resto – affinché possa esser venduto – ho deciso di partire da quello che il progetto vuole insegnare a mio figlio. E da cosa è importante per la sostenibilità dello stesso Pianeta.

 

Ricerca del benessere: sarà capito?

Sono positivo, ci credo e porto avanti con grande passione questa sfida avvincente ed elettrizzante. Cosa vorrei dirti per concludere la mia parte dell’articolo?

  • Educa gli occhi, passo dopo passo, a guardare sempre come nella foto in basso.
  • Sorseggia la Vita.
  • Sappi emozionarti e vivere qualcosa di piccolo, semplice e diverso ogni giorno.
  • Rispetta e sorridi.
  • Non preoccuparti di cosa pensa la gente e segui il tuo istinto buono.
  • Entra nella tua vita.
  • Cerca la verità e informati, così puoi bere tutto.
  • Vivi nudo, senza paura né vergogna.
  • Abbi cura di te, corpo cuore anima e mente.
  • Migliora, trova sempre nuovi stimoli e fissa piccoli obiettivi crescenti.
golden retriever
Lele e il suo golden retriever.

#ApiccoliSORSI per la Dott.ssa Margherita Mazzola

Per me, condividendo tutte le parole di Fabrizio, è fondamentale trattare questo hashtag dal punto di vista tecnico/scientifico. Sappiamo bene quanto sia fondamentale per il nostro organismo bere acqua. Ma sappiamo anche come berla?

Spesso l’azione del bere viene considerata marginale o automatica. Si beve solo durante i pasti, si beve solo quando si avverte il senso della sete, o magari anche quando lo si avverte si pensa “Ah ho sete… bevo dopo non fa nulla”.

O ancora in estate, sfiniti dal caldo, si tende a bere grandi quantità di acqua in poco tempo, spesso fredda perché così si pensa di contrastare la sensazione di calore.

Questi comportamenti fanno bene al nostro organismo? In realtà no. Vediamo insieme perché questi comportamenti sono errati e come correggerli, cercando di migliorare la nostra educazione e le nostre abitudini un passo alla volta, #ApiccoliSORSI.

Bere velocemente tanta acqua è un errore

Il Professore Dino Vaira, specialista in Gaestroenterologia all’Ospedale Sant’Orsola Malpighi di Bologna, conferma che bere velocemente non ci idrata correttamente. Difatti l’acqua così bevuta arriva direttamente ai reni e alla vescica e viene per la maggior parte espulsa.

Il bere veloce e tanto inoltre, specialmente durante i pasti, può creare problemi a livello addominale in quanto l’acqua si mescola ai succhi gastrici diluendoli: in questo modo rende difficoltosa la digestione e provoca una sensazione di gonfiore.

Invece se si beve piano, soprattutto poco e spesso, preferibilmente fuori dai pasti, l’acqua riesce ad arrivare correttamente alle cellule e ai tessuti e a svolgere la sua funzione rigeneratrice e idratante. Inoltre, bevendo in questo modo, è possibile migliorare la sintomatologia legata a determinati disturbi gastrointestinali quali colon irritabile, stipsi, colite e gonfiore addominale.

Ricordiamo a tal proposito che il nostro progetto H3 suggerisce, sulla base di fonti scientifiche, di bere al massimo 1 bicchiere di acqua – meglio se gassata – a ogni pasto.

Ricerca del benessere: bere quando si ha sete

Quando avvertiamo il senso della sete la disidratazione nel nostro organismo è già presente e l’osmolarità del plasma è aumentata oltre i valori soglia.

Per questo motivo è importantissimo imparare a bere quando non si ha sete, facendo ricorso alla cosiddetta idratazione programmata. In questo modo, bevendo poco, spesso e senza arrivare al senso di sete, si manterrà la corretta idratazione del corpo.

Bere acqua fredda quando fa molto caldo

L’assunzione di acqua fredda infatti, sebbene possa dare un illusorio sollievo dal caldo, crea nel nostro organismo uno shock termico nocivo sia alle cellule che ai tessuti, che può anche provocare problemi a livello gastrointestinale.

Inoltre l’organismo, quando beviamo acqua troppo fredda, fa uno sforzo per portare l’acqua alla temperatura corporea per evitare il più possibile lo shock termico. È consigliabile quindi bere sempre acqua a temperatura ambiente.

ricerca del benessere
Andiamo alla ricerca del benessere?

Alla luce di questo quindi come va impostata una corretta strategia di idratazione programmata per rispettare il bere a piccoli sorsi? L’ideale, seguendo la media dei due litri di acqua al giorno, sarebbe quello di suddividere i due litri in un litro la mattina, da assumere nell’arco di circa 4 ore, e un litro al pomeriggio.

Quest’ultimo sempre da assumere nell’arco di circa 4 ore, senza mai andare oltre le 20:00 in quanto (sembra) che un’assunzione di acqua dopo quell’orario possa creare il bisogno di urinare nelle ore notturne e interferire con un corretto riposo. Ma, una buona tisana calda e #ApiccoliSORSI… perché no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

IDRO-GEN H3.0. MicroMolecole Detox

Ordine IDRO-GEN H3.0. MicroMolecole Detox

Integratori "Equilibrio & Performance"

Ordine H3 Mental Plus

Ordine H3 Calm.0.Stress

Smartwatch + App H3

Ordine Smartwatch