Cos’è il residuo fisso
▶︎ Idratazione, Scienza e Salute

Cos’è il residuo fisso dell’acqua e come valutarlo

Affrontare il tema del residuo fisso è importante. Questo aspetto è decisivo quando vogliamo conoscere l’acqua sotto tutti gli aspetti. Non basta sostenere l’importanza di una corretta idratazione, bisogna toccare l’argomento in modo da non lasciare punti scoperti.

Cos’è il residuo fisso dell’acqua

Questo valore in un’acqua minerale è la parte che rimane dopo i processi di evaporazione ed essiccamento a 180° C. La misurazione è molto importante in quanto diventa un parametro utilizzato per classificare i liquidi. Come avviene questo processo? Nel seguente modo:

  • Mettere il liquido da analizzare su una capsula di platino.
  • Riscaldare fino alla temperatura di 100° C.
  • L’acqua passa dallo stato liquido allo stato gassoso.
  • Si continua a riscaldare la capsula fino a 180° C.
  • In questo modo puoi eliminare sostanze volatili.

Ciò che rimane è il cosiddetto residuo fisso, ovvero la quantità di sali minerali (calcio, magnesio, sodio, ed altri) che sono presenti nell’acqua.

Distinzioni delle acque sul residuo fisso

In base al residuo fisso che si misura in mg/L, quanti mg di minerali sono presenti in un litro, le acque vengono distinte in modi diversi.

Minimamente mineralizzate

Quando il residuo fisso è inferiore a 50 mg/L o più precisamente compreso tra 10 e 80 mg/L. Queste acque vengono anche definite leggere poiché povere di minerali, e risultano molto utili in campo medico perché favoriscono la diuresi e per il trattamento di alcune patologie.

Oligominerali

In questo caso il residuo fisso è compreso tra 80 e 500 mg/L. Sono acque con un basso contenuto di minerali, risultano quindi ottimali per il consumo quotidiano ed essendo povere di sodio aiutano a contrastare la ritenzione idrica e la cellulite.

Medio minerali

quando il residuo fisso è compreso tra 500 e 1500 mg/L. Queste acque contengono una elevata percentuale di sali minerali e pertanto il loro consumo va limitato a circa un litro al giorno. Possono trovare impiego in diversi ambiti in base alle tipologie di minerali in esse disciolti.

Mineralizzate

quando il residuo fisso è superiore a 1500 mg/L. Sono definite acque medicali, il loro consumo è consigliato soltanto sotto prescrizione medica e per il trattamento di specifiche patologie ortopediche, reumatiche, dermatologiche (acne e psoriasi) e respiratorie (tra cui anche la sinusite).

HIDRO-GEN H3.0 - Acqua Pura, Viva e Attiva. Sempre.

Non andrebbero consumate senza il consiglio del medico, potrebbero creare problemi a causa del loro contenuto di minerali. In Germania ad esempio le acque medicali vengono chiamate heilwasse, sono registrate come farmaco. Tali acque si acquistano in farmacia.

Salate

La concentrazione di sali minerali supera i 30000 mg/L. Secondo un parametro definito TDS o Total Dissolved Solida, un’acqua può essere definita potabile solo se la concentrazione totale di sostanze solide presenti non supera 500 ppm. Ad esempio un’acqua oligominerale avrà un TDS compreso tra 25 e 100 ppm.

Durezza dell’acqua e residuo fisso

Un parametro che si associa è la durezza dell’acqua, valutabile per le medio mineralizzate in quanto nelle oligominerali e nelle minimamente mineralizzate la quantità di minerali è trascurabile. Questo parametro si riferisce al contenuto di calcio e di magnesio. La durezza viene espressa in gradi francesi (°F) ed in base al valore del contenuto di ioni calcio e magnesio possiamo classificare l’acqua come:

  • 4° F: molto dolci.
  • 4 – 8° F: dolci.
  • 8 – 12° F: medio-dure.
  • 12 – 18° F: discretamente dure.
  • 18 – 30° F: dure.
  • 30° F e oltre: molto dure.

Residuo fisso: fonti per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Integratori "Equilibrio & Performance"

Ordine H3 Mental Plus

Ordine H3 0 Stress

HIDRO-GEN H3.0: Acqua Pura e Attiva. Sempre.

Ordine IDRO-GEN H3.0. MicroMolecole Detox

Ottimizzatori dell'Idratazione ON-THE-GO

Ordine Ottimizzatori dell'Idratazione

Quantità:

SANO3MED. GENERATORE DI OZONO PURO

Richiedi SANO3MED. GENERATORE DI OZONO PURO