Idratare il corpo e la mente
AREA 3: Idratazione e Salute

5 buone abitudini per idratare il corpo e la mente

L’acqua è il carburante di ogni essere vivente. Idratare corpo e mente in modo efficace, insieme all’alimentazione, è la chiave della vita. In condizioni di carenze liquide l’organismo ci lancia dei segnali: bocca asciutta, mal di testa, vertigini, stanchezza, mancanza di concentrazione, crampi muscolari.

L’acqua è un nutriente essenziale per la vita, non a caso costituisce circa il 65% del peso corporeo. Fa parte del sangue, della linfa e di tutte le cellule del nostro corpo. Senza questo elemento non potremmo vivere, è chiaro.

A malapena sarebbero tollerati un paio di giorni senza liquidi. Eppure, anche se sembra così ovvio, la nostra tendenza è quella di non idratare il corpo in modo efficace. Come mai? Cosa rischiamo e come possiamo fare per prendere questa buona abitudine? Ecco di seguito risposte a tutti questi interrogativi.

 

Idratazione carente: quando è necessario bere di più

Tante volte non ascoltiamo neanche i primi campanelli di allarme che il nostro organismo ci invia per segnalarci la necessità di idratare corpo e mente in modo efficace. Esistono infatti – per fortuna – dei meccanismi organici che controllano l’equilibrio della quantità di acqua che dobbiamo assumere.

Questi consentono di eliminare l’eccesso e ci segnalano la necessità di bere al fine di garantire al corpo la giusta quantità d’acqua. In determinate situazioni questi meccanismi possono essere modificati da diversi fattori. Quando fa caldo o pratichiamo sport, per esempio, dovremmo bere più del solito per evitare la disidratazione.

Da leggere: quali sono i migliori siti in Italia sulla salute?

 

Come cambia il bisogno di bere con l’invecchiamento

Ancora: con il passare degli anni avvertiamo di meno la necessità e abbiamo minore capacità di trattenere l’acqua nei tessuti. Queste situazioni fanno diminuire la capacità di idratare corpo e mente in modo efficace.

Così il nostro organismo si appresta a modificare i suoi segnali, che diventano più frequenti e intensi. Spesso però commettiamo l’errore di ignorare, contribuendo a peggiorare le nostre condizioni di salute.

 

Gli idrologi e la ricerca scientifica sottolineano che i benefici derivanti dalla corretta idratazione vengono esaltati e funzionano efficacemente quando si beve fuori pasto. Bere durante i pasti non è corretto. Ecco perché le micro pause di idratazione (parte del nostro metodo H3Om Method) sono sempre collegate al fuori pasto.

 

Rischi di una scorretta idratazione: devi bere tanto?

Idratare corpo e mente in modo efficace produce benessere. L’acqua trasporta i nutrienti essenziali all’interno del nostro corpo e allo stesso modo garantisce la funzione di eliminazione delle sostanze di rifiuto. Una corretta idratazione assicura tutto questo, ma anche una serie di benefici che non puoi ignorare:

  • Apparato digerente. L’acqua aiuta ad assimilare il cibo diluendo il trasporto dei nutrienti.
  • Cuore. Ha necessità di una buona idratazione per assicurare una pressione del sangue su livelli adeguati.
  • Articolazioni e muscoli. L’acqua ha un potere lubrificante sui muscoli e sulle articolazioni.
  • Temperatura corporea. Una buona idratazione è necessaria per regolare la temperatura del nostro corpo.

Un corpo ben idratato assicura la giusta ossigenazione delle cellule cerebrali. Inoltre preserva l’elasticità della pelle, un passaggio imprescindibile per chi ama presentarsi al meglio. Senza dimenticare che tutto questo garantisce la corretta eliminazione delle tossine, passaggio utile per chi vuole rimanere sempre giovane.

 

Come assicurare all’organismo la giusta idratazione

Alla luce di tutto ciò è ancora più condivisibile la necessità di idratare corpo e mente. La dose che generalmente viene indicata dagli esperti è di circa 2 litri di acqua al giorno. Ti sembra tanto? Impossibile raggiungere l’obiettivo?

Si tratta chiaramente di una indicazione generale in quanto il giusto consumo deve tenere conto dei fattori soggettivi come età, peso, attività fisica praticata nonché della eventuale presenza di patologie specifiche. La bella notizia è che per raggiungere tali obiettivi possiamo adottare alcune strategie:

Fai delle pause per bere che assumano le forme di rituale

Ad esempio, un bicchiere quando ti svegli o prima di mangiare. Bere acqua al mattino concorre a proteggere e idratare già dalle prime ore i nostri organi vitali. Se assunto prima di mangiare contribuisce a far perdere peso, a eliminare le tossine dal corpo, riducendo la sensazione di fame. Bere a stomaco vuoto contribuisce a rilasciare, mediante le urine, tutti quei rifiuti di cui il corpo non ha certamente bisogno.

Usa reminder che ti ricordino di bere a prescindere dalla sete

La disidratazione lieve apporta a limitazioni nelle capacità fisiche dell’individuo che, se non corrette in tempo, possono creare problemi circolatori e cardiovascolari. Non aspettiamo di avere sete ma facciamolo con l’aiuto dei promemoria che ci segnalino con suoni e colori quando bere. Esistono allo scopo diverse app smartphone.

Tieni una bottiglia sulla scrivania che ti faccia ricordare di bere

Veramente un trucco infallibile, facile e preciso per idratare corpo e mente in modo efficace: collochiamo una bottiglietta a portata di mano o sopra il tavolo che ci ricordi sempre dell’impegno che abbiamo preso di bere più acqua. Non possiamo più dire di aver dimenticato o di non aver avuto il tempo. Ora devi bere.

Mangia frutta e verdura ricche di acqua, un aiuto per idratarsi

Se bere è così difficile, potranno venirci incontro frutta e verdura freschi e di stagione. Anche i minestroni a base di ortaggi cotti aiutano tantissimo allo scopo, visto che questi tendono a contenere ancora più liquidi.

Prepara già al mattino i bicchieri che devi bere nelle 24 ore

Meglio bere lontano dai pasti, creandosi delle micro pause giornaliere. Questo non basta? Altra ottima idea sarebbe quella di prepararsi appena si scende dal letto i bicchieri di acqua da bere durante la giornata.

idratare il corpo e la mente
Un bel bicchiere per dissetarsi!

Si parla tanto dei canonici 2 litri di acqua al giorno, pari quindi a 8 bicchieri. In effetti, tecnicamente, la dose dovrebbe essere di circa 25 ml-30ml per chilo. Quindi un uomo dal peso di 70 kg dovrebbe bere tra gli 1,750 e i 2,100 ml al giorno, corrispondenti appunto a 7-8 bicchieri. Sei pronto per questa sfida e assumere liquidi?

Da leggere: benefici per chi beve acqua nelle giuste dosi

 

Idratare il corpo e la mente: tu come bevi?

Allora, siamo davvero ancora convinti del fatto che idratare sia così superfluo e al tempo stesso difficile? Bere tanto è bene è la tua sfida, non puoi tirarti indietro. Qui ti abbiamo lasciato le nostre idee: ora commenta l’articolo e chiedi qualche informazione in più sulle buone abitudini per idratare il corpo e la mente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

IDRO-GEN H3.0. MicroMolecole Detox

Ordine IDRO-GEN H3.0. MicroMolecole Detox

Integratori "Equilibrio & Performance"

Ordine H3 Mental Plus

Ordine H3 Calm.0.Stress

Smartwatch + App H3

Ordine Smartwatch