svegliarsi-bene
▶︎ Benessere & Lifestyle H3.0

Esercizi e buone abitudini per svegliarsi bene la mattina

Non riesco ad alzarmi dal letto la mattina, come svegliarsi attivi e quali sono gli esercizi per svegliarsi bene?”

Sono queste le domande su cui rifletti ogni giorno. O almeno da quando stai cercando di dare valore alle ore mattutine. Sì, vuoi massimizzare la tua produttività.

Oppure desideri dedicare i primi momenti della giornata a qualche attività. Il tuo obiettivo? Inaugurare un ciclo positivo che ti permetta di affrontare gli impegni nel modo giusto e ti dia un equilibrio sano fatto di concentrazione e benessere.allontanando lo stress e l’ansia.

Infatti anche il cervello funziona meglio al mattino. Senza dimenticare che nelle prime ore il metabolismo brucia più calorie e puoi mantenere il peso sotto controllo. Insomma, i vantaggi di alzarsi presto esistono ma bisogna dormire 7-8 ore a notte per svegliarsi riposati. Quindi evita le ore piccole se vuoi ottenere risultati concreti. Esistono esercizi per svegliarsi bene e consolidare una buona routine? Certamente.

Fatica ad alzarsi la mattina: cause

Prima di conoscere gli esercizi per svegliarsi bene scopriamo i motivi che rendono così complicato abbandonare coperte e cuscini. Fatica ad alzarsi dal letto? Quali sono le cause di non svegliarsi la mattina? Possono essere molteplici. Si va da vere e proprie patologie a cattive abitudini. Chi mostra crescenti difficoltà a lasciare il letto può essere affetto da dysania, una malattia che che provoca una grande stanchezza

Ed è corredata, di solito, ad altri disturbi come l’ansia cronica o la depressione. Chi soffre di questa patologia avverte la continua sensazione di voler ritornare e a letto. In ogni caso, è difficile diagnosticare la dysania perché viene scambiata per stanchezza, depressione o altri disturbi.

Esercizi per svegliarsi bene

Oltre alla dysania, come accennato, anche la depressione provoca fatica ad alzarsi la mattina: questa profonda tristezza rende difficile trovare uno scopo e un senso alla propria vita. Sì diventa apatici, stanchi e l’insonnia comincia a disturbare il sonno.

Per capire quali sono le difficoltà di alzarsi dal letto è bene consultare il proprio medico di fiducia ed, eventualmente, uno psicologo. Tuttavia, la voglia di non alzarsi può derivare anche cattive abitudini che sottraggono ore destinate al riposo e interferiscono con il ciclo del sonno.

Per approfondire: cosa bere durante l’allenamento fitness

Cosa evitare per svegliarsi presto?

Non fare le ore piccole di fronte a smartphone, tablet, computer e TV. Queste attività generano eccitazione e sopprimono la melatonina, un ormone che regola il ciclo del sonno. Anche lavorare a letto non fa bene: il cervello resta in continua attività.

Bere alcol e caffè è sconsigliato: la caffeina, come sai, è un eccitante mentre gli alcolici diminuiscono la fase REM ovvero le ore destinate al sonno profondo e rilassante. Il sabato e la domenica ti alzi molto tardi per recuperare le energie? Nulla di più sbagliato, sai perché?

Destabilizzi il ciclo del sonno. Le conseguenze? Mal di testa, stanchezza eccessiva e confusione. Cosa fare per svegliarsi bene? Alzarsi alla stessa ora domenica e sabato, cogli l’opportunità di godere appieno delle giornate senza impegni. Inoltre, ecco cosa evitare per svegliarti bene:

  • I sonnellini pomeridiani.
  • Andare a dormire a stomaco pieno.
  • Fare troppa palestra la sera.

La digestione disturba il riposo e mette il corpo sotto sforzo. Come svegliarsi riposati? Mangia 3 ore prima di andare a letto e non concederti pasti pesanti. Il bisogno di mangiare permetterà di svegliare il cervello la mattina. Fare molta ginnastica prima di andare a dormire fa bene?

Non proprio. L’allenamento non deve essere vigoroso altrimenti può inficiare la qualità del sonno. Meglio svolgere attività leggere o una passeggiata di 20-30 minuti. E se proprio non puoi evitare di fare sport la sera cerca di andare in palestra almeno quattro ore prima di coricarti.

HIDRO-GEN H3.0 - Acqua Pura, Viva e Attiva. Sempre.

 

Come svegliarsi attivi la mattina

Svegliarsi la mattina è un dramma, stai pensando di prendere dei farmaci per alzarsi dal letto riposati. Il mio consiglio? Evita di assumere medicinali se non hai seri disturbi di salute. Ci sono altri metodi per avere più energia al mattino. Eccoli:

Tisane per dormire meglio

Opta, invece, per tisane per riposare bene. Quelle che inducono una maggiore sensazione di relax sono bevande alla valeriana, camomilla, tiglio, biancospino, arancio. Continuiamo a dare una risposta a come svegliarsi attivi la mattina.

Metti la sveglia alla stessa ora

Metti la sveglia sempre alla stessa ora anche nei fine settimana. In questo modo il tuo ritmo biologico non subirà contraccolpi. Magari scegli una melodia piacevole che aumenta di intensità gradualmente. Inoltre, è consigliabile non applicare la funzione Ripeti ogni 5 minuti.

Il rischio è quello di svegliarsi in uno stato di ansia. Infine, cerca di posizionare il cellulare lontano dal letto così sarai costretto a metterti in piedi. Infine, non dimenticare di aprire subito le finestre per far entrare la luce. Il motivo? I raggi del sole bloccano la produzione di melatonina attivando l’organismo. L’orario ideale per svegliarsi? Non esiste, dipende da te e dal momento in cui decidi di iniziare la giornata.

Naturalmente, deve esserci un buon riposo alle spalle. Per intenderci, devi riuscire a dormire tra le 7-8 ore. L’ora giusta per alzarsi inizia con calma almeno 2 o 3 ore prima di cominciare a lavorare. Questo è uno dei modi migliori per svegliarsi con bene e di buon umore.

 

Esercizi per svegliarsi bene

Come svegliare il cervello la mattina ed evitare l’effetto zombie? Con gli esercizi per svegliarsi bene. Punta allo stretching per migliorare la circolazione sanguigna e l’ossigenazione del corpo. Qual è l’allenamento da seguire? Nulla di esagerato, inizia con un esercizio di allungamento: da steso o in piedi devi riuscire a tenderti il più possibile verso la punta dei piedi. Allunga anche schiena e braccia.

Esercizi per svegliarsi bene, l'allenamento da fare

Ruota le braccia come se fossero delle pale di un mulino, stendi le braccia verso l’alto come se volessi raccogliere qualcosa da un albero per allungare la schiena, fai un certo numero di flessioni per gli addominali, afferra i piedi e avvicinati ai glutei per mettere in moto i quadricipiti,

  • Spingi le dita dei piedi verso la parete.
  • Distendi e muovile su e giù.

Tra una serie a l’altra inspira ed espira: dare un ritmo alla respirazione rafforza la concentrazione e allontana le preoccupazioni. Quando deve durare l’allenamento mattutino? Possono bastare 10 minuti ma deve diventare una buona abitudine.

Stabilisci una routine mattutina

Uno dei modi migliori per svegliarsi bene la mattina è creare una routine piacevole che ti offra delle piccole soddisfazioni prima di immergerti nelle faccende quotidiane e lavorative. Puoi iniziare il giorno facendo attività fisica, leggendo un libro o meditando. Soprattutto leggere aiuta.

Quest’abitudine sveglia il cervello. Ricorda che i trucchi per alzarsi dal letto funzionano solo se c’è la motivazione e questa diventa ancora più efficace riesci a pensare prima a te stesso coccolandoti nel modo in cui preferisci. Magari mentre il resto della tua famiglia risposa.

Bere acqua per svegliarsi presto

Tra gli esercizi per svegliarsi bene bere molta acqua è fondamentale. Perché contribuisce all’idratazione dopo una notte senza dissetarsi e vivendo nell’umidità rilasciata con il respiro. Ma la domanda è chiara: quanta acqua bere appena svegli?

Basta un bicchiere per attivare il cervello la mattina. Pensa consolidare questa abitudine dopo essersi alzati dal letto aumenta a velocità cerebrale dal 10% al 20%. Inoltre, disintossica; aziona il metabolismo, il lavoro intestinale, ottimizza la digestione e previene le infiammazioni delle articolazioni.

 

Come svegliare il cervello la mattina

Per risvegliare la mente al mattino puoi leggere, fare allenamento, bere. Tra i metodi per capire come svegliare il cervello si sta diffondendo l’abitudine di fare la doccia fredda. L’acqua può anche essere tiepida e puoi abituare gradualmente il corpo.

I benefici della doccia fredda?Costringe a respirare profondamente aumentando l’entrata di ossigeno e velocizzando la circolazione. In questo modo il sangue si muove velocemente verso gli arti, gli organi e cervello che migliora le sue funzioni cerebrali.

Esercizi per svegliarsi bene: prova la meditazione

Non dimenticare una colazione gustosa: è essenziale per ricaricare il cervello. Punta al succo d’arancia ricco di vitamina C, all’avena sotto forma di cereali che controllano i livelli di glucosio nel sangue e le uova strapazzate che offrono il carico di proteine necessarie.

Leggi anche: come e perché bere d’inverno

 

Esercizi per svegliarsi bene: le tue abitudini?

Questi sono alcuni consigli per svegliarsi bene: il primo passo è eliminare i comportamenti negativi che peggiorano la qualità del sonno. In seguito devi dare l’avvio a abitudini virtuose, alzarsi dal letto non deve essere un’azione gravosa. Il segreto è cercare la giusta motivazione intorno a cui costruire una routine sana. Tu conosci altri esercizi per svegliarsi bene? Racconta la tua esperienza nei commenti.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *