cosa bere quando fa caldo
▶︎ Idratazione, Scienza e Salute

Come bere d’estate, quando fa molto caldo

Oggi è sempre più importante capire cosa bere quando fa caldo. L’estate è una delle stagioni, insieme all’inverno, estreme a causa delle condizioni. Durante questi periodi si raggiungono temperature molto basse o alte. Entrambe le situazioni espongono il nostro organismo a un aumentato rischio di disidratazione.

Bere tanto d’estate: perché è importante

In questo periodo l’aumento della temperatura esterna provoca un’impennata di quella corporea a cui rispondiamo con il meccanismo della sudorazione. Tale condizione serve al nostro organismo per abbassare la temperatura interna. Ma, nello stesso tempo, provoca una perdita di liquidi e di sali minerali non indifferente. Per questo è importante capire cosa bere quando fa caldo: il rischio di disidratarsi è reale.

Una corretta idratazione durante questo periodo sia fondamentale per mantenere il bilancio idrico del nostro organismo. E per non incorrere nelle spiacevoli conseguenze della disidratazione. Ricordiamo che una condizione del genere di appena il 2% provoca al nostro organismo conseguenze importanti quali astenia, difficoltà di concentrazione e alterazioni delle performances psico – fisiche.

 

Quanto dobbiamo bere in questo periodo

Se normalmente il nostro organismo necessita di circa 1,5 litri di acqua al giorno (circa 8 bicchieri), in estate questo quantitativo va aumentato a minimo 10 bicchieri (più o meno 2 litri) fino ad arrivare a quantitativi di 2,5 – 3 litri in relazione anche al tasso di sudorazione. Si consiglia anche di assumere acqua mediante gli alimenti, aumentando il consumo di frutta e verdura. Tra le varie tipologie si consiglia di scegliere quelle che hanno un maggiore quantitativo di acqua come ad esempio l’anguria.

 

Come e cosa bere quando fa caldo, la guida

Oltre al quantitativo di acqua può essere fondamentale anche la modalità di assunzione. Spesso infatti alcune persone non avvertono il senso della sete finché la disidratazione non ha raggiunto livelli pericolosi. Può essere utile avere app che ricordano di bere, programmare una strategia di idratazione, alternare l’acqua con altre bevande a base acquosa prive di zuccheri. In particolare consigliamo di:

  • Bere anche senza sete. È consigliabile un bicchiere d’acqua ogni 15 – 20 minuti anche se non si avverte il senso di sete
  • L’acqua può essere assunta pura con una preferenza per quella leggermente alcalina e idrogenata, antiossidante.
  • Ricordiamo che sarebbe da preferire l’acqua che non viene conservata in bottiglie di plastica.
  • L’acqua può essere consumata con infusi senza zucchero, di modo che l’aroma gradevole aiuti a bere di più.
  • Si può scegliere del karkadè, che vanta proprietà antiossidanti, oppure degli infusi di menta rinfrescanti o di camomilla e biancospino.
  • Gli infusi vanno preparati in anticipo, lasciati raffreddare, posti in una bottiglia di vetro o in una borraccia in alluminio e messi in frigo.
  • Un altro possibile modo di combinare l’azione idratante di frutta e acqua è quello di creare delle acque aromatizzate alla frutta o alla verdura.
  • È possibile anche ricorrere ai centrifugati di frutta o di verdura, evitando però di aggiungere zucchero.

Acqua aromatizzata al limone

Per le acque aromatizzate basterà immergere in 1 – 2 litri di acqua della frutta (fragole, o melone o pesca), o della verdura (tipo il cetriolo) o delle erbe aromatiche quali ad esempio la menta o ancora del limone. Basterà lasciare il tutto in infusione a freddo in frigorifero per circa 12 ore e successivamente berle nell’arco della giornata.

Da leggere: come preparare il tè freddo a casa

 

Cosa non bere quando fa caldo, indicazioni

Se assumere acqua e mangiare frutta e verdura è consigliato per mantenere una buona idratazione in estate, vi sono delle cose che invece è meglio evitare di bere. Ciò che è assolutamente sconsigliato assumere nei periodi estivi, ovvero quando fa caldo, è:

  • Alcolici, in quanto hanno un elevato potere disidratante. Vanno evitati tutti i tipi di alcolici, dal vino, alla birra ai superalcolici.
  • Bevande gassate e zuccherate, che non placano il senso della sete e apportano molte calorie.
  • Succhi di frutta industriali in quanto ricchi di zucchero e poveri di tutte le sostanze nutritive presenti invece nella frutta fresca.

Anche se risulta piacevole bere del the o del caffè freddo, sarebbe meglio limitare il consumo di tali sostanze in quanto la caffeina e la teina contenute aumentano la disidratazione. Come al solito, l’acqua resta la migliore alleata quando c’è bisogno di assumere una sostanza idratante.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Integratori "Equilibrio & Performance"

    Ordine H3 Mental Plus

    Ordine H3 0 Stress

    HIDRO-GEN H3.0: Acqua Pura e Attiva. Sempre.

      Ordine HIDRO-GEN H3.0

      Ottimizzatori dell'Idratazione ON-THE-GO

        Ordine Ottimizzatori dell'Idratazione

        Quantità:

        SANO3MED. PROTETTI SEMPRE, NATURALMENTE

          Richiedi Dispositivi SANO3MED