Come conservare l’acqua potabile
▶︎ Benessere & Lifestyle H3.0

Come conservare l’acqua potabile

In casa c’è sempre un dubbio: come conservare acqua potabile? Di sicuro grandi quantità di questo liquido può essere mantenuto in cantina o in zone non colpite da luce o fonti di calore. Però c’è anche un’altra domanda: una volta aperta la bottiglia come posso mantenere le proprietà di questo liquido? Ecco cosa devi sapere per avere la situazione ben chiare e muoverti al meglio.

Quando puoi bere l’acqua potabile?

Con il termine acqua potabile si indica quella destinata al consumo umano che può essere bevuta tranquillamente senza che vi siano rischi per la salute. Le acque potabili vengono disciplinate dalla direttiva europea 98/83 del 3 novembre 1998 e dal Decreto legislativo n. 31 del 2 febbraio 2001, e comprendono tutte quelle trattate o meno impiegate per la preparazione di cibi e bevande.

Senza dimenticare l’uso di acqua potabile per altri usi domestici fornita da cisterne, bottiglie, contenitori o rete di distribuzione. La definizione di acque potabili destinate al consumo umano si riferisce anche a quelle utilizzate nelle industrie alimentari.

HIDRO-GEN H3.0 - Acqua Pura, Viva e Attiva. Sempre.

La Direttiva Europea 98/83/CE e il D.Lgs. 31/2001, stabiliscono una serie di parametri di conformità che l’acqua deve avere per essere definita potabile. I pilastri analizzati sono essenzialmente quattro: microbiologici, chimici, indicatori ed emergenti. Se tutti i requisiti sono rispettati, l’acqua può essere definita potabile. Ora però bisogna approfondire il tema specifico.

Conservare l’acqua potabile in casa

Può essere mantenuta per lunghi periodi, come già fanno le ditte che producono acqua in bottiglie di plastica. Ma non è la soluzione ideale per la conservazione il liquido, ci sono dei metodi migliori per preservare al meglio l’acqua potabile. Il procedimento dovrebbe essere il seguente:

Scegliere dei contenitori in vetro

O delle soluzioni per uso alimentare. In questo modo si eviterà che sostanze nocive possano passare all’interno dell’acqua e da lì al nostro organismo. Questo è il problema principale dell’utilizzo delle bottiglie in plastica, le quali possono rilasciare composti dannosi per la salute umana all’interno dell’acqua. I contenitori ideali sono quelli con marchio HDPE (polietilene ad alta densità).

Chiudi e conserva bene la bottiglia

Una volta imbottigliata l’acqua si consiglia di chiudere ermeticamente il contenitore e scrivere la data di imbottigliamento. La chiusura di sicurezza è estremamente importante per impedire lo sviluppo di muffe e per evitare la contaminazione batterica. Conservare poi i contenitori in un luogo fresco e al riparo dalla luce, non utilizzare contenitore già sfruttati per mantenere altri liquidi e allontana le bottiglie da sostanze.

Da leggere: le bevande gassate fanno male?

Sei sicuro della provenienza dell’acqua?

Questa soluzione è valida solo se il liquido proviene da fonte sicura, con acqua microbiologicamente pura e senza inquinanti o contaminanti. Se non si è certi della provenienza dell’acqua o se si sospetta un’eccessiva presenza di cloro o di altre sostanze è possibile procedere così:

  • Far scorrere per alcuni secondi.
  • Raccogliere l’acqua nel contenitore.
  • Lasciarla riposare all’aria per qualche minuto.
  • Favorisci l’evaporazione del cloro.

Una cosa importante da fare è decidere i litri da conservare. Sebbene sia consigliabile immagazzinare una quantità adeguata al consumo giornaliero, in modo da avere sempre acqua fresca, il liquido in questione può essere conservato per lunghi periodi.

Questo fino a un massimo di sei mesi. Trascorso il tempo indicato si consiglia di sostituire l’acqua imbottigliata. Tuttavia, se non vi sono situazioni di emergenza in atto e la fonte è sempre a disposizione, si consiglia di mantenere il liquido per un massimo di 24 ore.

Fonti e articoli per approfondire il tema

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Integratori "Equilibrio & Performance"

Ordine H3 Mental Plus

Ordine H3 0 Stress

HIDRO-GEN H3.0: Acqua Pura e Attiva. Sempre.

Ordine IDRO-GEN H3.0. MicroMolecole Detox

Ottimizzatori dell'Idratazione ON-THE-GO

Ordine Ottimizzatori dell'Idratazione

Quantità:

SANO3MED. GENERATORE DI OZONO

Richiedi SANO3MED. GENERATORE DI OZONO PURO