• eleuterococco
    ▶︎ Idratazione, Scienza e Salute

    Benefici e usi quotidiani dell’eleuterococco

    L’eleuterococco è una pianta appartenente alla famiglia delle Araliacee ed è definita una pianta con proprietà adattogene ovvero aiuta l’organismo a tollerare e affrontare stress fisici e mentali. L’eleuterococco contiene i seguenti principi attivi, concentrati prevalentemente nella radice: Glucosidi eleuterosidi, tra cui eleuterosidi A e G. Derivati cumarinici, tra cui idrofraxidina. Fenilpropanoidi tra cui siringina e acido caffeico. Lignani tra cui sesamina e siringoresina. Saponine triterpeniche come: daucosterolo. B-sitosterolo. ederasaponina B. Tali principi attivi contenuti fanno sì che la pianta abbia diverse proprietà. Qualche esempio concreto? Ecco perché l’eleuterococco è una risorsa fondamentale. Proprietà dell’eleuterococco Miglioramento dei sintomi legati all’affaticamento moderato dopo due mesi di trattamento. Questo lo rende particolarmente…

  • bere tè verde fa bene
    ▶︎ Benessere & Lifestyle H3.0

    Perché bere il tè verde fa bene?

    Convinzione comune: bere tè verde fa bene alla salute. Di sicuro è una bevanda molto diffusa anche in Italia, ma per capire quali sono i principi che rendono comune quest’affermazione è utile affrontare alcuni aspetti tecnici che ci consentono di gestire l’argomento in modo scientifico. Solo così possiamo capire come e perché ci sono dei benefici per chi beve tè verde nelle giuste proporzioni. Cos’è il tè verde: definizione Il tè, nome scientifico Camellia sinensis L., appartiene alla famiglia delle Theaceae. È una pianta originaria dell’Asia meridionale e sud-orientale dalla quale si ottengono diverse varietà che differiscono rispetto al momento della raccolta, all’elaborazione delle foglie, alla regione geografiche e condizione…

  • A cosa serve la vitamina B6
    ▶︎ Benessere & Lifestyle H3.0

    A cosa serve la vitamina B6 per il nostro organismo?

    Vitamina B6, cos’è e a cosa serve? Dove si trova? Quest’ultima domanda si risponde facilmente: è distribuita negli alimenti senza picchi particolari anche se si trova soprattutto in carne e pesce. Per tutte le altre domande, e per capire l’importanza di questo elemento nell’organismo, puoi leggere questo articolo. Cos’è la vitamina B6: definizione Chiamata anche piridossina, questa è una delle vitamine essenziali per il nostro organismo che va assunta mediante l’alimentazione o gli integratori per raggiungere il fabbisogno giornaliero di 1,1 – 2 milligrammi al giorno con una tolleranza di 100 mg al giorno per gli adulti (Recommended Dietary Allowance e LARN). Da leggere: cos’è il selenio e a cosa…

  • selenio
    ▶︎ Benessere & Lifestyle H3.0

    Proprietà, benefici e funzioni del selenio

    Spesso si sente parlare del selenio e delle sue proprietà, delle funzioni che riveste nel nostro equilibrio fisico. Questo elemento chimico legato ai minerali di solfuro di metallo fa parte del nostro organismo, fondamentale nelle giuste dosi per la sopravvivenza dell’organismo umano. Cos’è il selenio, definizione Il selenio può essere assorbito dall’intestino tenue sia in forma organica che in forma inorganica. Può essere ampiamente distribuito in vari tessuti corporei dove svolge importanti funzioni biologiche, principalmente attraverso la regolazione della sintesi delle selenoproteine. Queste sono una serie di 25 proteine, tra cui glutatione perossidasi (GPX), tioredossina riduttasi (TrxR), e iodotironina deiodinasi (IDD), contenenti selenio sottoforma di seleniocisteina, il cui ruolo principale,…

  • acqua arricchita con idrogeno molecolare
    ▶︎ Benessere & Lifestyle H3.0

    Perché conviene bere l’acqua arricchita con idrogeno molecolare

    Oggi si parla spesso di acqua arricchita con idrogeno molecolare e di bevande simili. Si elencano benefici e punti di forza di questi liquidi. Ma cosa sappiamo veramente? Perché dovrebbe avere effetti positivi sul nostro corpo? Cos’è l’acqua arricchita con idrogeno molecolare Con questo termine si indica un liquido a cui viene addizionato idrogeno molecolare (formula chimica H2, due atomi di idrogeno H legati tra loro con un legame covalente che conferisce stabilità alla molecola), una sostanza gassosa: Incolore. Inodore. Insapore. Così come per l’addizione di anidride carbonica (che si limita a rendere l’acqua frizzante), possiamo dire che l’aggiunta di idrogeno non altera le caratteristiche chimico – fisiche dell’acqua. Ne…

  • Bere durante l'allenamento di nuoto
    ▶︎ Idratazione, Scienza e Salute

    Come e cosa bere durante allenamento di nuoto

    Bere durante l’allenamento di nuoto è fondamentale, ma anche un imperativo che spesso viene disatteso. In questo sport acquatico, infatti, a causa dell’ambiente umido in cui si svolge, si ha un ridottissimo senso della sete. Inoltre lo svolgimento della performance in ambiente acquatico influenza moltissimo la termoregolazione: il corpo si surriscalda meno e tende a perdere meno liquidi. Questo però non significa che il nuotatore non sudi. Semplicemente suda meno o percepisce poco la sudorazione e questo, insieme alla riduzione del senso della sete, può determinare una grande disidratazione nell’atleta in gara o allenamento. Con relativa compromissione della performance. Ricordiamo che il nuoto è un tipo di sport in cui…

  • plastiche e micro-plastiche
    ▶︎ Benessere & Lifestyle H3.0

    Plastiche e microplastiche nel mare: come influiscono sulla salute

    L’emergenza plastiche e microplastiche sta diventando sempre maggiore. Il nostro pianeta è inquinato da tonnellate di plastica che non viene smaltita e che si deposita in mare. Formando isole di rifiuti galleggianti. Questo determina un’alterazione dell’ambiente marino che risulta, nella maggior parte dei casi, fatale per la flora e la fauna marina. E mette a repentaglio la salute umana. La plastica, quando non viene adeguatamente smaltita e finisce in mare, dà origine alle microplastiche: particelle di dimensioni comprese tra 330 µm e 5 mm, che derivano dall’esposizione del rifiuto a mare, sole, batteri dell’acqua salmastra e vento. Qual è il vero problema? Perché plastiche e microplastiche sono pericolose? Le microplastiche…

  • stress ossidativo
    ▶︎ Idratazione, Scienza e Salute

    Cos’è lo stress ossidativo, quali sono le cause e i rimedi

    Il termine stress ossidativo indica una condizione patologica con elevata produzione di specie reattive dell’ossigeno (ROS) o radicali liberi. Queste sostanze hanno la caratteristica di essere potenti antiossidanti in quanto, nella loro configurazione elettronica, possiedono un elettrone non appaiato. Il quale, per motivi di stabilità termodinamica, cercherà di attrarre elettroni da molecole vicine. I sintomi dello stress ossidativo Lo stress determina l’ossidazione della molecola. In condizioni fisiologiche, i radicali liberi sono il prodotto di alcune reazioni del metabolismo. Hanno ruoli nei processi di segnalazione cellulare e vengono tenuti sotto controllo dai sistemi antiossidanti. Questi si suddividono in sistemi enzimatici (enzima glutatione perossidasi e super ossido dismutasi) e sistemi non enzimatici…

  • Idratazione nella pallavolo
    ▶︎ Idratazione, Scienza e Salute

    Come idratarsi durante un allenamento di pallavolo

    La pallavolo è uno sport intermittente che prevede alcune pause tra un’azione di gioco e un’altra. Alterna fasi aerobiche a fasi anaerobiche. Gli sforzi sono prevalentemente legati a salti, scatti e balzi a cui si alternano brevi momenti di corsa. Quindi bisogna capire le regole dell’idratazione nella pallavolo considerando che i meccanismi di produzione energetica nella pallavolo sono essenzialmente due. Via metabolica anarobico alattacido (per l’80%) Passaggio importante per capire l’idratazione nella pallavolo. Questo è il sistema energetico utilizzato quando sono richiesti movimenti di velocità e potenza per brevi periodi (8 – 10 secondi). Come ad esempio salti e scatti, due movimenti base della pallavolo. Viene così chiamato in quanto…

  • Rhodiola Rosea
    ▶︎ Benessere & Lifestyle H3.0

    Cos’è la Rhodiola Rosea: proprietà e benefici

    La Rhodiola Rosea è una pianta appartenente alla famiglia delle crassulaceae. Rientra nella categoria delle adattogene, contenenti principi attivi in grado di aiutare il nostro organismo a rispondere agli stress fisici e psichici. Sostanze della Rhodiola Rosea Nella radice della Rhodiola troviamo olii essenziali, grassi, cere, steroli, glicosidi, acidi organici, acidi fenolici. Più in dettaglio ci sono glucosidi, tra cui salidroside (chiamato anche rosiridina) e rosavina. Questi rappresentano i principali composti farmaceuticamente attivi della pianta. In particolare il salidroside stimola la produzione di serotonina, che regola il tono dell’umore, adrenalina e dopamina. Inoltre piccole dosi di estratto di radice di Rhodiola riescono ad aumentare l’attività bioelettrica del cervello. Questo presumibilmente…

Integratori "Equilibrio & Performance"

Ordine H3 Mental Plus

Ordine H3 0 Stress

IDRO-GEN H3.0. MicroMolecole Detox

Ordine IDRO-GEN H3.0. MicroMolecole Detox

Ottimizzatori dell'Idratazione ON-THE-GO

Ordine Ottimizzatori dell'Idratazione

Quantità:

Smartwatch + App H3

Ordine Smartwatch