A cosa servono gli addolcitori d'acqua?
▶︎ Benessere & Lifestyle H3.0

A cosa servono gli addolcitori d’acqua?

Spesso sentiamo parlare di dispositivi per uso domestico che servono a modificare alcuni parametri del liquido che esce dai rubinetti delle nostre case. Ma a cosa servono gli addolcitori di acqua e come funzionano? Ecco le spiegazioni necessarie per fare la scelta giusta.

Cos’è un addolcitore per acqua

Con questo termine si intende un dispositivo in grado di ridurre la durezza del liquido. Ci riferiamo al contenuto di calcio e di magnesio nelle acque. Tale parametro viene espresso in gradi francesi (°F) e permette di classificare le acque come:

  • 4° F molto dolci.
  • 4 – 8° F dolci.
  • 8 – 12° F medio-dure.
  • 12 – 18° F discretamente dure.
  • 18 – 30° F dure.
  • 30° F (e oltre) molto dure.

Quindi, un addolcitore è in grado di ridurre la concentrazione di ioni calcio e magnesio dall’acqua in modo da diminuirne la durezza e renderla più dolce. Alcuni strumenti per uso domestico sono in grado di fornire la scelta del grado di addolcimento.

Come funziona l’addolcitore acqua

Il dispositivo riesce a modificare la concentrazione di questi ioni con un processo di scambio ionico. Questo percorso avviene con l’utilizzo di resine che possono essere:

  • Anioniche, che scambiano gli ioni con lo ione cloruro.
  • Cationiche, converte ioni calcio e magnesio con ione sodio.

In quest’ultimo caso l’acqua in ingresso viene fatta passare attraverso un letto di resine ed esce dal dispositivo impoverita di ioni calcio e magnesio ed arricchita di ioni sodio.

A cosa servono gli addolcitori di acqua

L’addolcimento porta innumerevoli vantaggi sia in ambito domestico che salutistico. Per quanto riguarda il primo punto, la rimozione di ioni calcio – il calcare – aiuta a:

  • Evitare depositi sulle resistenze di scaldabagno, lavatrice e lavastoviglie.
  • Scongiurare incrostazioni calcaree ed ostruzione dei tubi e dei rubinetti.
  • Ridurre i danni ai piccoli elettrodomestici come il bollitore per l’acqua.
  • Evitare l’insorgenza di problemi alla caldaia della propria abitazione.

Per quanto riguarda l’ambito salutistico, l’utilizzo di acqua addolcita per l’igiene quotidiana aiuta la pelle a rimanere in salute, evitando che questa diventi secca e ruvida ed i capelli ad essere lucidi e morbidi. Al contrario l’acqua dura rende i capelli

  • Opachi.
  • Spenti.
  • Ruvidi.

L’acqua che fuoriesce dall’addolcitore può anche tranquillamente essere consumata per uso alimentare in quanto non viene privata dei minerali essenziali.

Attenzione, concentrazione ioni sodio

Ecco l’unica sfumatura a cui fare attenzione. Gli ioni di sodio non devono superare i 300 mg/L onde evitare problemi di salute ad esempio la ritenzione idrica.

HIDRO-GEN H3.0 - Acqua Pura, Viva e Attiva. Sempre.

Quando ci si trova in zone in cui l’acqua è molto dura, e l’acqua addolcita risulterà molto ricca di ioni sodio, è preferibile evitare di utilizzare l’acqua addolcita per i neonati e per la preparazione del latte in polvere per i lattanti.

Queste indicazioni sono fornite soltanto a scopo precauzionale. Si stima che di tutto il sodio presente nell’acqua addolcita ne venga assorbito dall’organismo non più del 3%.

Fonti da approfondire sugli addolcitori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Integratori "Equilibrio & Performance"

Ordine H3 Mental Plus

Ordine H3 0 Stress

HIDRO-GEN H3.0: Acqua Pura e Attiva. Sempre.

Ordine IDRO-GEN H3.0. MicroMolecole Detox

Ottimizzatori dell'Idratazione ON-THE-GO

Ordine Ottimizzatori dell'Idratazione

Quantità:

SANO3MED. GENERATORE DI OZONO PURO

Richiedi SANO3MED. GENERATORE DI OZONO PURO