8 bicchieri d’acqua 8 volte al giorno
▶︎ Idratazione, Scienza e Salute

Bere o Idratarsi? Da 8 bicchieri d’acqua 8 volte al giorno al Metodo Hidrogen-UP®

Ancora oggi, nell’era della medicina di precisione, persiste il consiglio di bere almeno 8 bicchieri d’acqua al giorno. A dirla tutta non vi sono sufficienti prove scientifiche a supporto di questa generica indicazione.

Il corpo umano usa e perde acqua ogni giorno e il mantenimento di un corretto equilibrio idrico (la differenza netta tra guadagno e perdite d’acqua) è essenziale per una buona salute. L’acqua che perdiamo è basata su differenti fattori del tutto personali e deve essere sostituita di pari passo. In che modo?

A cosa serve il bilancio idrico?

L’acqua ha numerosi ruoli nel corpo umano. Agisce come materiale da costruzione, solvente, mezzo di reazione e reagente; come vettore per sostanze nutritive e prodotti di scarto; nella termoregolazione e come lubrificante e ammortizzatore.

La regolazione del bilancio idrico è precisa. Una perdita dell’1% di acqua corporea viene generalmente compensata entro 24 ore. Sia l’assunzione di acqua che le perdite di acqua sono controllate per raggiungere un preciso equilibrio idrico.

Le variazioni dell’osmolarità del plasma sanguigno sono i principali fattori che innescano i meccanismi omeostatici. Gli adulti sani regolano con maggior facilità l’equilibrio idrico. Ma i bambini piccoli, gli anziani e gli ammalati sono a maggior rischio di disidratazione. La disidratazione può influenzare la coscienza e indurre:

  • Incoerenza del linguaggio.
  • Debolezza degli arti.
  • Ipotonia dei globi oculari.
  • Ipotensione ortostatica.
  • Tachicardia, etc.

Il fabbisogno idrico umano non si basa su un’assunzione minima perché ciò potrebbe facilmente causare un deficit idrico dovuto a numerosi fattori che modificano il fabbisogno idrico (clima, attività fisica, dieta e così via).

Per approfondire: Cos’è il bilancio idrico e a cosa serve

 

Su cosa si basa il fabbisogno idrico?

Si articola su livelli di assunzione derivati ​​da esperimenti scientifici precisi e che dovrebbero soddisfare l’adeguatezza nutrizionale di una popolazione sana.

La regolamentazione del bilancio idrico è essenziale per il mantenimento della salute e della vita. L’acqua è l’unico nutriente liquido che è davvero essenziale.

Lo stato di idratazione cellulare è dinamico e cambia in pochi minuti sotto l’influenza di aniso-osmolarità, ormoni, sostanze nutritive e stress ossidativo.

 

Fluttuazioni dell’idratazione cellulare

Agiscono come un segnale in grado di regolare il metabolismo cellulare e l’espressione genica (azione epigenetica). I cambiamenti dello stato di idratazione cellulare in risposta a stimoli fisiologici sono un segnale importante, e fino a poco tempo fa non riconosciuto, che aiuta ad adattare il metabolismo cellulare.

L’interazione tra idratazione cellulare e funzione cellulare è stata ampiamente studiata nelle cellule del fegato, ed oggi le prove scientifiche che la regolazione della funzione cellulare attraverso alterazioni dell’idratazione cellulare si verifichi anche in altri tipi di cellule è altrettanto solida e corposa. 

 

Quanto tempo per assorbire l’acqua?

La risposta varia notevolmente a seconda di molte condizioni. L’acqua può letteralmente iniziare ad entrare nel sistema in pochi secondi.

Ma a un livello più localizzato, iniziando dalla bocca. La maggior parte dell’acqua viene assorbita nell’intestino crasso, dopo essere stata rilasciata dallo stomaco.

Ed è qui che entrano in gioco le condizioni. Se beviamo acqua a stomaco vuoto, può passare attraverso lo stomaco nell’intestino ed entrare nel flusso sanguigno entro 5 minuti (specialmente se l’acqua è fredda, rispetto a quella calda).

Ma, se beviamo acqua ai pasti, potremmo dover aspettare 45 minuti prima che l’acqua passi nell’intestino perché lo stomaco da priorità alla digestione del cibo.

HIDRO-GEN H3.0 - Acqua Pura, Viva e Attiva. Sempre.

In media sono necessari da 5 minuti a un totale di 120 minuti affinché l’acqua venga assorbita completamente nel nostro flusso sanguigno dal momento del consumo.

L’Università di Montreal ha condotto uno studio poeticamente chiamato “Analisi farmacocinetica di assorbimento, distribuzione ed eliminazione dell’acqua ingerita marcata con D₂O nell’uomo“, che ha consentito di comprendere tali affascinanti meccanismi e di produrre grafici e tempistiche capaci di spiegarli nel dettaglio.

 

Quali sono i consigli per bere bene?

Quando abbiamo sete e siamo disidratati, specialmente dopo aver fatto una prestazione sportiva ad alta intensità, è consigliabile bere prima l’acqua e poi mangiare. Altrimenti il ​corpo resterà disidratato più a lungo.

Non tutta l’acqua che beviamo è completamente assorbita nel sistema, specialmente se si beve acqua eccedente il proprio fabbisogno. L’eccesso, difatti, viene rapidamente scaricato con le urine. Ma attenzione anche a questo particolare.

Se siamo disidratati e cominciamo a bere una quantità di acqua più adeguata, il sistema nervoso stimolerà una più rapida diuresi al fine di eliminare rapidamente gli scarti metabolici che intasano l’organismo (e nel caso di noi occidentali sono spesso davvero tanti). In tali situazioni le urine sono di colore scuro e maleodoranti.

Si tratta di un naturale tentativo di ripristinare le condizioni ottimali per la vita cellulare. Se continuiamo a bere la quantità adeguata alla nostra fisiologia, presto godremo di una costante sensazione di maggior benessere e vitalità.

Da leggere: perché bere tanto fa bene?

 

Come garantire che si assorba acqua?

Beviamo abbastanza ma siamo ancora disidratati? Sappiamo che è opportuno bere abbastanza ogni giorno, ma la quantità di acqua che beviamo non importa tanto quanto la quantità di acqua che assorbiamo a livello intra-cellulare.

Bastano 8 bicchieri d’acqua 8 volte al giorno? Dipende. Possiamo bere molta acqua, ma se beviamo l’acqua sbagliata e lo si fa in modo sbagliato, le nostre cellule resteranno senza questo vitale elemento ancor più a lungo.

Il liquido viene assorbita nelle cellule grazie al glucosio ed ai minerali come il sodio. Il processo di base è: l’acqua che viene assorbita nell’intestino dove viene pompata alle cellule e, attraverso il trasporto attivo, nello spazio extracellulare. Questo semplificando molto il tutto, ma è ciò che serve sapere almeno in questa fase).

L’acqua, contenente tracce di sodio che proviene dall’alimentazione o creato dal corpo, entra nelle cellule e aumenta i livelli di sodio. E porta centinaia di molecole d’acqua insieme a un po’ di glucosio/zucchero.

 

Non abbiamo riserve di sodio e glucosio

Quindi le cellule non ricevono abbastanza acqua. Questo è anche il motivo per cui le persone con diarrea si disidratano rapidamente, poiché il corpo pompa l’intestino più velocemente di quanto l’acqua / i nutrienti possano essere assorbiti.

In una persona sana, la maggior parte del sodio presente nell’intestino viene assorbito, mantenendo le cellule ben idratate. Se i livelli di sali e/o glucosio nel nostro corpo sono bassi, si riduce anche la possibilità di assorbire acqua.

sodio e glucosio
8 bicchieri d’acqua 8 volte al giorno

Detto questo, non vi sto dicendo di iniziare a caricare il cibo con sale da cucina. Molti alimenti contengono sali per loro natura, come anche molti alimenti trasformati (anche i tanto amati petti di pollo “freschi” vengono addizionati con sale).

Oltre che in caso di malattia, il sodio viene perso dal corpo attraverso la pelle e la sudorazione. Quindi il momento più importante per assicurarci che i livelli di sodio siano ripristinati è proprio dopo un buon allenamento o prestazione sportiva.

Motivo per cui famose bevande per sportivi contengono sodio. Bastano 8 bicchieri d’acqua 8 volte al giorno? È molto difficile misurare il livello di sodio nel corpo su base giornaliera, quindi una volta che si raggiunge un buon equilibrio, bisogna cercare di mantenerlo, soprattutto se si è persone attive.

 

Assicurati di avere sali nel corpo

Il consumo eccessivo di sale non è cosa buona, ma anche consumarne troppo poco non lo è. I nutrizionisti sono attenti a questo aspetto dell’alimentazione.

Le persone che praticano attività sportiva ad alto impatto o corrono molto, perdono sali attraverso il sudore e devono necessariamente recuperarli.

I sali vengono utilizzati nel corpo per trattenere l’acqua nelle cellule, oltre ad aiutare ad assorbire i nutrienti dall’intestino, e se non abbiamo abbastanza sali nel corpo, le nostre cellule non possono assorbire e trattenere abbastanza acqua. Ciò provoca la disidratazione d il restringimento cellulare (fenomeno noto come shrinkage).

 

Devi mangiare cibi ricchi di fibre

La fibra negli alimenti aiuta il corpo a trattenere l’acqua nell’intestino, dove viene lentamente assorbita. Cosa significa questo? Invece di attraversare velocemente, ci vorrà più tempo e il corpo potrà usare tutta l’acqua possibile.

Alcuni esempi di cibi ricchi di fibre sono le bacche o i legumi. Ci sono molti libri su come cucinare con più fibre che potete consultare per provare nuove idee.

Infine, consentitemi una precisazione, quando aumentate la quantità di fibre nella vostra dieta, fate in modo di aumentare anche la quantità di acqua che bevete.

Questo per evitare lo spiacevole effetto della costipazione. Inoltre, l’intero processo consentirà di trattenere più acqua nel corpo, mantenendovi più idratati.

 

Cos’è il metodo Hidrogen-UP® e a cosa serve

Hidrogen-UP® è un metodo innovativo e basato sull’evidenza scientifica che consente a ogni persona, nella sua specificità ed unicità, di riappropriarsi di quel profondo senso di benessere che deriva dal rapporto simbiotico con l’elemento più affascinante e prezioso presente in natura, l’acqua.

Per approfondire: I 4 PILASTRI del Metodo Hidrogen-UP®

 

L’acqua è una sostanza preziosa

Questo elemento soddisfa i nostri bisogni fisici e allo stesso tempo è di grande importanza spirituale per molte persone. L’acqua è anche parte integrante di molti ecosistemi che ci supportano e una miriade di altre specie viventi.

Siamo tutti unici, con il nostro corredo genetico, la nostra storia di salute, il nostro stile di vita e il nostro profilo emotivo. Ognuno di noi necessita di una strategia di idratazione personalizzata per raggiungere e sostenere una salute ottimale, uno stato di benessere. Questa è l’idratazione funzionale, solo presso i centri Hidrata3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Integratori "Equilibrio & Performance"

Ordine H3 Mental Plus

Ordine H3 0 Stress

HIDRO-GEN H3.0: Acqua Pura e Attiva. Sempre.

Ordine IDRO-GEN H3.0. MicroMolecole Detox

Ottimizzatori dell'Idratazione ON-THE-GO

Ordine Ottimizzatori dell'Idratazione

Quantità:

SANO3MED. GENERATORE DI OZONO

Richiedi SANO3MED. GENERATORE DI OZONO PURO